Bwin & Partygaming, fusione

Romolo Calderazzo Mar 24 2011:
Bwin & Partygaming, fusione

La strada è spianata e sembra portare, dritta dritta, verso il successo. Sarà infatti formalizzata a fine mese la fusione tra Bwin e Partygaming, e in attesa delle assemblee degli azionisti che concluderanno la trattativa, arriva il via libera anche da parte della Corte Suprema di Gibilterra, dove ha sede Partygaming. La nuova Bwin.party digital entertainment, questo il nome scelto e che unisce le anime che compongono il sodalizio, ha tutte le intenzioni di consolidare le posizioni già occupate dalle due società sul mercato del gioco online e di quello dei casinò virtuali in particolari.

Bwin, per esempio, ha chiuso il 2010 con oltre 514 milioni di euro in incassi dai giochi, una crescita del 15,2 percento rispetto al 2009 e un margine operativo lordo di 72 milioni di euro, in calo del 29,5 percento sui risultati dell'anno precedente ma solo a causa dei massicci investimenti operati sul fronte tecnologico. A margine dei dati, Bwin rende noto di prevedere ulteriori sviluppi dalla fusione con Partygaming: incassi da gioco per oltre 682 milioni di euro e un margine operativo lordo di 196 milioni "al netto delle sinergie".

E per quanto riguarda i mercati, se la Francia orfana di casinò online è fondamentale per il settore del poker virtuale, Bwin guarda con grande attenzione all’Italia, dove è già tra i primi tre operatori e attende “un'ulteriore crescita del business grazie all'avvio di cash game e giochi da casinò online”. Staremo dunque a vedere con quali progetti e strategie il nascente colosso del gaming online si appresta ad approcciare i mercati mondiali e quello italiano in particolare. Intanto, è tempo di tentare la fortuna e di assicurarsi il divertimento con la case da gioco da noi consigliare: oggi la nostra scelta cade su europa casino e su roxy palace .


Lasciaci un commento

invia