Casinò online, Nevada attende

Anna Maria Rengo Jun 21 2010:
Casinò online, Nevada attende

La strada per il debutto nell’online dei casinò ‘terrestri’ statunitensi è lunga e in salita. Ultimo ostacolo lungo questo cammino ancora tutto da intraprendere, è quello posto dal Nevada Gaming Control Board, autorità di governo del gioco d'azzardo del Nevada, che interviene nel dibattito in corso sulla legalizzazione del gioco online negli Stati Uniti.

Lo fa con una posizione netta, dicendo che i Casinò di Las Vegas non potranno debuttare nell'online finché la materia non sarà legalizzata a livello federale. In realtà, da tempo corrono voci sul fatto che molti casinò di Las Vegas hanno già stretto accordi con gli operatori dell'online per essere così pronti quando il congresso americano consentirà il gioco online. La Harrah's Entertainement per esempio, uno dei giganti dell'industria dei casinò di Las Vegas, ha già costituito una società apposita e lanciato un casinò online, chiamato Caesars Palace. Questo casinò, che utilizza i famosi colori nero e oro della Caesars Entertainment, al momento non accetta giocatori statunitensi.

Anche il gruppo 888 sta lavorando con la Harrah's così da fornirle i software per i suoi casinò online. Ma il Nvcb stoppa i progetti virtuali dei casinò reali. E nel frattempo annuncia che ad aprile i casinò del Nevada hanno incassato il 5,7 percento in più rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Le entrate fiscali sono state pari a 49,7 milioni di dollari a maggio 2010, il 23,4 percento in meno rispetto a maggio 2009. Risultati parzialmente incoraggianti, ma che potrebbero essere di certo migliori se anche negli Stati Uniti si potesse legalmente giocare con i casinò online. Ma vediamo ai consigli per i giocatori tricolori: oggi la nostra scelta, per iniziare bene la settimana, cade su casino tropez e su Prime Casino.

Lasciaci un commento

invia