Francia, casinò adottano poker

Alessandra Manzari Sep 13 2010:
Francia, casinò adottano poker

Il rammarico è forte, la speranza che ci possa essere qualche modifica legislativa pure. Intanto, i ‘grandi’ dei casinò online e terrestri si consolano correndo ai ripari con il poker. Già perché, come noto, la Francia ha finalmente regolamentato il gioco online, escludendo però, non senza polemiche, i casinò virtuali. Ma chi in questo settore ci opera intende comunque accaparrarsi una fetta del promettente mercato francese, ed ecco dunque servita una soluzione che certo non accontenta del tutto, ma che rappresenta un gradito sostituto.

Ultima in ordine di tempo è Playtech, piattaforma di gioco che ha appena ottenuto una importante concessione da parte dell’autorità di regolamentazione dei giochi online, l’Arjel. Infatti il terzo operatore francese di casinò, la Joa Groupe, lancerà il proprio sito di poker utilizzando la sofisticata piattaforma di gioco di Playtech. Finora la colonizzazione in terra francese di Playtech si era limitata a chili poker.fr. licenziatario esclusivo approvato dall’Arjel. Ma anche gli altri casinò terrestri non stanno a guardare e infatti già a ottobre il gruppo Tranchant lancerà il suo nuovo sito di poker online, avendo recentemente ottenuto la licenza per poter offrire virtualmente questo gioco parente così stretto di quelli che vengono praticati nelle case da gioco (terrestri e/o virtuali che siano).

Trattative in corso anche in Grecia: Intralot, nota piattaforma di giochi online, ha infatti ottenuto una licenza per il poker online, ma il suo debutto in terra francese è ancora coperto dal mistero: non ha infatti ancora comunicato con qualche marchio offrirà il proprio prodotto. E veniamo ai suggerimenti per iniziare la settimana all’insegna della fortuna: due casinò che usano la piattaforma Playtech, ossia 21Nova e 32Vagas!


Lasciaci un commento

invia