Il Canada diviso

Anna Maria Rengo Aug 24 2010:
Il Canada diviso

“Gentile giocatore che risiedi in Canada, siamo spiacenti di comunicarti che a causa dell’entrata in vigore di nuovi regolamenti, non potrai più giocare online, a partire dal prossimo 24 settembre. Qualora tu avessi un saldo positivo nel tuo conto, sei pregato di ritirarlo al più presto, consultando in merito le istruzioni che si trovano sul nostro sito”.

Questo, con qualche approssimazione, il testo della mail inviata da un noto casinò virtuale che utilizza un’altrettanto nota software house, ai propri giocatori canadesi. Già, perché nonostante alcuni stati del Canada, come l’Ontario, stiano premendo per la completa regolamentazione dei casinò online e sperano anzi di riuscirci entro il 2012, intanto la British Columbia Lottery Corporation, il Loto-Québec e la Atlantic Lottery Corporation hanno vietato qualsiasi forma di gioco che venga condotto online. Come detto, si tratta di una situazione piuttosto ambivalente, e se l’immediato futuro sembra irto di difficoltà, le prospettive a medio termine sono invece migliori, tant’è che già nei giorni scorsi il presidente dell’Ontario Lottery & Gaming, Paul Godfrey, ha annunciato la sua volontà di aprire il casinò entro i prossimi due anni.

Si fa di necessità virtù, visto che secondo recenti stime, circa quattrocento milioni di dollari ogni anno vengono giocati dai canadesi su siti che hanno la propria sede legale all’estero, soldi che invece potrebbero essere spesi per rilanciare l’occupazione e per migliorare sia l’istruzione che le cure ospedaliere. Un paese diviso tra proibizionismo e liberalizzazione, come del resto accade nei vicini Stati Uniti, e che forse potrebbe prendere a modello quanto sta avvenendo in Italia, dove ci si sta dotando di regole per poter giocare, anche agli amati casinò online, in tutta sicurezza. E per i giocatori italiani ecco i nostri consueti suggerimenti: 888 Casinò ed Everest Casino.

La Crown Corporation trascorrerà il prossimo anno e mezzo nel decidere su come procedere nella creazione di un sito di casinò online. L'OLG ha avuto numerosi scandali negli ultimi due anni, e gli scettici sono preoccupati per la loro capacità di gestire un sito web di gioco. La British Columbia ha fatto tutte le sue ricerche e ha lanciato il proprio sito di gioco all'inizio di quest'anno. In poche ore, il sito doveva essere chiuso a causa delle violazioni legate alla sicurezza. Inizialmente era stato riferito che una grande quantità di traffico ha causato il sovraccarico del sito, che poi è stato smentito.

Gli importanti aspetti dei fondi dell’OLG e della vita in Ontario includono l'occupazione pubblica, l'istruzione, e le cure ospedaliere. I funzionari hanno stimato che centinaia di milioni di dollari potrebbe essere pompati in questi programmi quando il sito Internet di gioco online sarà lanciato. British Columbia fatto il passaggio ai giochi online, quando i legislatori si sono resi conto che milioni di dollari sono stati inviati ai siti di giochi d'azzardo offshore dai residenti della Colombia Britannica.


Lasciaci un commento

invia