Casinò online, l’ora della verità

Alessandra Manzari Oct 07 2009:
Casinò online, l’ora della verità

Si parla del mercato dei giochi online, compresi naturalmente dei casinò virtuali, nell’assemblea dei deputati in programma oggi in Francia. All’ordine del giorno c’è infatti il progetto di legge sul gambling online che, dopo una prima data prevista per il gennaio 2010, debutterà, e stavolta sembra che sia realmente così, nel giugno prossimo, in concomitanza con il Campionato del mondo di calcio, in programma in Sudafrica.

Il governo è decisamente intenzionato a mettere in piedi tutto l’assetto normativo entro quel periodo, e non solo per motivi di opportunità, visto il gran numero di scommesse e giochi vari che ruoteranno attorno al più importante avvenimento calcistico del quadriennio, ma anche per inquadrare lo sviluppo massiccio dell'offerta di gioco su internet che resta incontrollato e rispondere alla domanda degli operatori francesi di lottare contro il gioco illecito proposto dai siti esteri.

Nel testo di legge si prevede che i futuri operatori debbano chiedere una licenza per operare in Francia, anche se si è già in possesso di una licenza in un altro dei 27 Stati membri dell'Unione Europea. Solo gli operatori che avranno ottenuto una licenza dall'Autorità di Regolamentazione dei Giochi potranno proporre un'offerta di gioco in Francia.

Per il governo l'obiettivo sarà quello di "lottare contro il riciclaggio di denaro, proteggere dai rischi di dipendenza e garantire l'etica delle competizioni sportive". Il progetto di legge prevede peraltro di allineare la fiscalità dei giochi online a quella dei giochi proposti ‘via terra’ (Casinò, Fdj, Pmu), il che comporta sicuramente un abbassamento della tassazione attuale sul gioco terrestre.

Non resta dunque che aspettare l’esito del dibattito dei parlamentari francesi, magari in compagnia di qualche casinò online: quelli che vi suggeriamo oggi sono casino euro e spin palace Casinò.


Lasciaci un commento

invia