Casinò online in Commissione

Alessandra Manzari Nov 03 2010:
Casinò online in Commissione

Nella sua attività di europarlamentare (è anche vicepresidente della commissione per il commercio internazionale) si occupa un po’ di tutto e le sue interrogazioni hanno il pregio (o forse la caratteristica) di spaziare nei più diversi settori, dall’uso improprio del botox alla crisi del Kashmir, per proseguire con il problema della fame e della malnutrizione nel mondo.

Ecco dunque che Cristiana Muscardini, europarlamentare del Partito Popolare Europeo nata a Cannobio, in provincia di Verbania, nel 1948, se la prende con la Commissione europea per aver ‘approvato’ (sic!) il decreto del cash game e sui giochi da casinò online e, in un’interrogazione a risposta scritta, pone due quesiti sibillini e, a giudizio di molti, anche un po’ imprecisi.

Eccoli, comunque: “Può indicare la Commissione su quale base giuridica è fondato il suo parere? Trattandosi nella fattispecie di giochi d’azzardo, vuol dire che tutti gli altri giochi, come il calcio, ad esempio, non rientrano nelle competenze dell’Unione, come a noi pare?”. Per la Muscardini, che forse non ricorda che compito della Commissione europea non è di approvare alcunché, “è difficile distinguere i settori di competenza dell'UE, in ordine ai quali la Commissione deve concedere le autorizzazioni”.

Non resta che attendere la risposta scritta della Commissione, ma intanto si può precisare che alla stessa vengono sottoposti leggi e decreti che lì restando per uno stand still di tre mesi, tempo entro il quale gli Stati membri possono presentare osservazioni o segnalare abusi e/o vizi nella forma. E in attesa anche che i decreti vengano pubblicati in Gazzetta ecco un bel paio di casinò online per tentare la fortuna quest’oggi: casino bellini e Casino.com.


Lasciaci un commento

invia