Ungheria, in arrivo i casinò online

William Barbotti Apr 28 2011:
Ungheria, in arrivo i casinò online

In Ungheria fervono i lavori parlamentari e governativi per dotare il paese di una nuova normativa per ciò che riguarda sia il gioco online che quello terrestre. Tanto più che le precedenti regolamentazioni hanno portato a numerosi autogol per le casse dello stato, come la scelta dell’anno scorso di innalzare il prelievo fiscale per i club che organizzano i tornei di poker, con la conseguenza che i giocatori si sono riversati in massa su internet, dove hanno avuto di che giocare sia a poker che ad altri giochi da casinò.

Visto che al momento non esiste una normativa chiara in materia di online e i siti esistenti, che magari dispongono di una licenza straniera, non versano tasse all’erario. Ora comunque, anche sulla spinta della Commissione europea, il governo preme per superare il regime di gioco monopolistico (il settore delle scommesse online è a totale appannaggio della società statale Szerencsejáték Zrt) e per dare una risposta alle richieste di aziende che vogliono legalmente operare sul territorio: magari versando anche delle tasse nelle non floridissime casse statali. L’obiettivo è di mettere in piedi un sistema per l’ottenimento delle licenze, fissando requisiti che anche gli operatori stranieri potranno rispettare, partecipando a un bando di gara.

Le domande potranno essere presentate fino al 16 maggio prossimo, dopo di che, entro il 3 giugno, saranno resi noti i nomi delle tre società che avranno presentato l’offerta più bassa e tre giorni dopo, ossia il 6 giugno, sarà annunciato il nominativo della società vincitrice. In attesa di conoscere l’esito della gara in Ungheria, per i giocatori italiani è tempo di tentare la fortuna: la nostra scelta cade su Roxy Palace Casinò e su casino bellini .


Lasciaci un commento

invia