Pubblicità dei casinò online

Raul Della Valle Mar 03 2010:
Pubblicità dei casinò online

Finisce all’attenzione della Corte di giustizia europea la legislazione svedese sul gioco online che vieta la promozione delle lotterie o dei giochi organizzati al di fuori della Svezia e rende questi atti soggetti a sanzioni penali. I giudici scandinavi hanno chiesto chiarimenti riguardo il caso di due editori svedesi che hanno pubblicato su alcune riviste annunci riguardanti giochi e scommesse online offerti da operatori esteri con sede a Malta e in Gran Bretagna.

Nelle sue conclusioni presentate l'avvocato generale della Corte, Yves Bot ritiene, in primo luogo, conformemente alla giurisprudenza, che il divieto di promozione di gioco via internet offerto da imprese stabilite in altri Stati membri possa essere giustificata dallo scopo della lotta contro la frode e la criminalità. Di conseguenza, il diritto comunitario non osta alla normativa svedese, che si riserva il diritto di organizzare il gioco d'azzardo attraverso operatori autorizzati che svolgono la loro attività sotto la stretta sorveglianza delle autorità pubbliche.

L'avvocato generale ricorda però che se uno Stato membro ha il diritto di limitare le attività connesse al gioco d'azzardo all'interno del suo territorio, le misure che adotta a tal fine non devono essere discriminatorie.

L'avvocato generale ritiene quindi che il diritto comunitario contrasta con una normativa nazionale secondo la quale chiunque promuova la partecipazione a giochi online organizzati da società con sede in un altro stato è passibile di sanzioni penali, mentre chi promuove la partecipazione a tali giochi, organizzati sul territorio nazionale, da società senza una licenza, non incorrere in tali sanzioni. Un nuovo tassello giuridico che si aggiunge al puzzle riguardante i casinò online, divertente passatempo che vi suggeriamo anche oggi di provare, magari su Casino.com o Casino Club.


Lasciaci un commento

invia