Gli Usa tornano a sperare

Anna Maria Rengo Dec 07 2009:
Gli Usa tornano a sperare

In Italia l’attesa è finita, e ora anche negli Stati Uniti il settore dei casinò online spera che vengano finalmente apportate delle modifiche alle leggi che vietano il gioco d’azzardo su internet.

A farsi paladino delle ragioni dei casinò online arriva, a sorpresa, il repubblicano Barney Frank con due emendamenti che arrivano proprio nel momento in cui l'Uigea (Unlawful Internet Gambling Enforcement Act) doveva essere ampliata dal primo dicembre con nuovi provvedimenti restrittivi al poker online (le banche e le istituzioni finanziarie avrebbero garantito e rinnovato la clausola per la quale nessuna transizione sarebbe avvenuta sui siti internet in cui si pratica quello che è stato definito gioco illegale online), provvedimento slittato al primo giugno 2010 proprio allo scopo di poterli esaminare.

Gli emendamenti Frank hanno per obiettivo, il primo di far slittare l'UIEGA al primo dicembre 2010 e il secondo di proporre una regolamentazione che consenta di mettere in piedi un mercato completamente regolato e controllato dagli Stati Uniti. Frank, insomma, pare sempre più lanciato nella battaglia per la regolamentazione del gioco online in Usa dopo la chiusura di fine 2006 della reggenza Bush.

E Barack Obama? Bizzarro il fatto che a condurre questa battaglia sia un esponente repubblicano quando nella lunghissima ed estenuante campagna elettorale che ha portato alla Casa Bianca il presidente afro americano, uno dei punti nel programma di governo c'era proprio la liberalizzazione del gioco online. Non resta dunque che attendere la battaglia a stelle e strisce che si sta conducendo oltreoceano, e tentare la fortuna con Scasino e Bwin Casinò.


Lasciaci un commento

invia