Nasce l’associazione dei casinò online

Alessandra Pagano Feb 14 2012:
Nasce l’associazione dei casinò online

Promuovere lo sviluppo del gioco online, a cominciare da quello tipico dei casinò, in Italia, rappresentando gli interessi degli operatori del settore nelle sedi opportune e offrendo un contributo positivo alla stampa, all’opinione pubblica e a tutte le realtà che si occupano a vario titolo del mondo del gioco. Questi gli obiettivi che si prefigge la nascente Assogaming, di cui è paladino e promotore il country manager di Casinòitalia Marco Trucco. Era inevitabile, vista la crescente diffusione e i molteplici interessi comuni (come la battaglia ai punto com e l’introduzione delle slot online) che anche gli operatori virtuali dei casinò decidessero di unirsi, e ora questo obiettivo è alla portata di mano.

L’associazione sarà costituita da aziende la cui attività prevalente è la raccolta di gioco tramite web, mobile o altri canali interattivi, oppure la fornitura di servizi, diretti o indiretti, nella filiera del gioco a distanza in Italia. Possono diventarne socie le aziende titolari di concessione Aams per il gioco a distanza, i fornitori o partner delle stesse e le imprese che hanno interesse allo sviluppo di questo settore merceologico.

Quanto agli obiettivi, Assogaming.it si presenta come interlocutore privilegiato per i media e come portavoce super partes delle aziende del settore. In modo particolare, Assogaming interviene attivamente e aggressivamente nel contrasto delle operazioni mediatiche tese a screditare il comparto sulla base di motivazioni etiche, religiose od economiche che ritiene dannose per l’immagine del settore. A tale scopo Assogaming costituisce un gruppo di lavoro, può avvalersi di consulenti esterni e nomina un portavoce media. Prevista anche la rappresentanza istituzionale, presentando proposte, interpelli e promuovendo la sinergia tra il regolatore pubblico e le esigenze del privato. A questo scopo Assogaming costituisce un gruppo di lavoro tecnico, può avvalersi di consulenti esterni e nomina un rappresentante istituzionale.


Lasciaci un commento

invia