Crisi & gioco: i casinò online gongolano, quelli terrestri corrono ai ripari

Anna Maria Rengo Aug 05 2009:
Crisi & gioco: i casinò online gongolano, quelli terrestri corrono ai ripari

I casinò ‘terrestri’, persino quelli collocati in roccaforti del gambling come Las Vegas e Macau, risentono pesantemente degli effetti della crisi e chi se ne giova sono invece quelli online.

Secondo un recente studio statunitense, infatti, è internet il terreno più fertile per il gioco d’azzardo e proprio la facilità di accesso per i giocatori, che non devono spendere soldi per lunghi viaggi e costosi soggiorni, fanno prevedere una crescita esponenziale almeno per i prossimi cinque anni. Tanto più che l’affidabilità dei sistemi di gioco è cresciuta in maniera vertiginosa e che i casinò online offrono prodotti molto vari e ambienti assolutamente gradevoli anche dal punto di vista estetico.

Non solo, i giocatori americani guardano con grande speranza al nuovo presidente a stelle e strisce, Barack Obama, sotto la cui amministrazione ci si aspetta che il gioco d’azzardo online venga finalmente regolamentato e conseguentemente anche tassato.

Ma se i casinò online gongolano, quelli terrestri non stanno con le mani in mano a subire passivamente la crisi. Tutt’altro. In Nevada è tutto un fiorire di iniziative volte ad attrarre nuovi clienti. La Wynn Resorts Limited, dopo il crollo dei guadagni registrato (meno 9,1 percento rispetto all’anno scorso) o anche il Vegas Sands Group, stanno mettendo a punto nuove strategie di marketing.

Tra i rimedi studiati, la riduzione del costo degli hotel, modalità di pagamento più flessibili, anche rateali, e addirittura l’opzione ‘mangia più che puoi’, adatta per i giocatori golosi e buongustai che non rinunciano ai piaceri della buona e abbondante tavola anche quando si tratterebbe di sedere ad altri tipi di tavoli, quelli verdi. 

Intanto potete continuare a giocare alla grande in uno dei nostri divertentissimi casinò online come ad esempio europa casino e roxy palace

 


Lasciaci un commento

invia