Ancora un mese d’oro in Italia

Maria Angelucci Nov 01 2010:
Ancora un mese d’oro in Italia

A giorni ormai sarà pubblicato il decreto che introduce anche in Italia i giochi da casinò e il poker cash game, il tutto in versione online, e ancora una volta arrivano dei dati che la dicono lunga sulle chance di successo che queste nuove modalità virtuali avranno. Ecco infatti, in realtà con un insolito ritardo, che i Monopoli di Stato rendono pubblici i dati sulla raccolta del gioco online a settembre, mese nel quale, dopo la ‘naturale’ flessione estiva, la raccolta torna a crescere, attestandosi a quota 377 milioni di euro. In termini percentuali, si tratta del 19,6 percento in più rispetto al mese precedente e, dato statisticamente più attendibile, del 7,2 percento rispetto a settembre 2009.

La media giornaliera è da capogiro, con 12,6 milioni di euro, e per oltre i due terzi, con 8,3 milioni di euro,viene dai giochi di abilità, in particolare dal cugino più prossimo dei giochi da casinò, vale a dire il poker, al momento autorizzato solo in modalità torneo. Così pure è sintomatica la crescita complessiva nei primi tre trimestri del 2010: il 35,3 percento in più rispetto al 2009.

Nel mese di settembre 2010 sono stati giocati 13,7 milioni di tornei di poker in modalità torneo, per i quali sono stati acquistati 40,1 milioni di biglietti. La partecipazione a un torneo, in base alla normativa vigente, può variare tra 0,50 a 100 euro. Il costo medio di un biglietto a settembre è stato di 6,22 euro. Con queste cifre a disposizione, e con le altrettanto confortanti notizie che giungono dal resto dell’Europa e del mondo, non c’è da stupirsi se gli operatori scalpitano per poter debuttare anche sul mercato italiano del gioco online, in particolare con quei casinò virtuali che da tempo si sono fatti conoscere per le alte probabilità di vincita, per la veste grafica accurata e accattivante, ma anche per la tutela e garanzia del giocatore. Ed ecco dunque un paio di suggerimenti per questo lunedì: casino.com e Roxy Palace.

 

Lasciaci un commento

invia