L’Unione Europea…. del gioco

Maria Grazia Toselli Feb 04 2010:
L’Unione Europea…. del gioco

Virtuale o reale che sia, basta che si giochi. È quanto emerge, non certo a sorpresa, da uno studio realizzato dalla società francese Csa in sei paesi dell'Unione Europea (Germania, Spagna, Gran Bretagna, Francia, Italia e Polonia), secondo il quale il 2009 è stato l'anno di tutti i record per quanto riguarda il mercato dei giochi.

I francesi, per esempio, hanno giocato globalmente 59,1 milioni di euro al giorno tramite Fdj, Pmu e Casinò, una cifra che di sicuro è destinata ad aumentare in vista dell'apertura a breve del mercato dell'online, che dovrebbe debuttare con l’arrivo dell’estate e soprattutto dei campionati mondiali di calcio.

Sempre secondo la Csa - che ha interrogato oltre 8.000 europei dai 18 anni in su (di questi 3.000 francesi) i paesi che contano più giocatori in assoluto sono la Polonia, la Spagna e l'Italia con l'80% degli abitanti che hanno giocato almeno una volta nel corso dell'ultimo trimestre.

A seguire ci sono la Gran Bretagna e la Francia che hanno registrato rispettivamente il 74% e il 70% dei giocatori. La Germania invece frena la corsa con il 52%. Lo studio, inoltre, dimostra anche che sono gli uomini ad amare particolarmente il gioco con una preferenza per le scommesse ippiche e sportive, ma anche per il poker.

E se questi sono i dati per il 2009, c’è da scommettere, sempre per restare in materia di gioco, che quelli per il 2010 saranno anche migliori. Tanto più che, come detto, in molti paesi dell’Unione Europea, Francia e Italia in primis, stanno per arrivare anche gli amatissimi casinò online. Quelli che vi suggeriamo oggi sono tutti da provare: All Slots Casinò e Bogod Casinò.


Lasciaci un commento

invia