L’apertura francese rinviata

Anna Maria Rengo Sep 14 2009:
L’apertura francese rinviata

Non è passato molto tempo da quando si dava per certa l’apertura del gioco online in Francia, a partire da gennaio 2010. Oggi questa data non sembra più così certa e si inizia a parlare di un rinvio a giugno, in concomitanza con i Mondiali di calcio, così da poter dare all’evento il massimo supporto, in termini di visibilità, possibile.

Il rinvio accende il dibattito e soprattutto la delusione di quei giocatori che non aspettavano altro che il semaforo verde da parte delle autorità per poter finalmente soddisfare la loro passione.

Per quanto riguarda il rinvio, il ministro del bilancio, Eric Woerth, ha spiegato che le procedure per l’introduzione dell’online anche in Francia ha richiesto più tempo del previsto, che i negoziati su questo argomento sono stati lunghi e difficili e che sembra dunque impossibile aprire a gennaio 2010, come inizialmente previsto.

Bisognerà dunque armarsi di pazienza e attendere la buona volontà del governo nell’eseguire quanto dispone una legge che richiede anni prima di essere applicata. A oggi, anche se la questione comincia a prendere forma, è ancora molto complessa, specie per quanto riguarda la lotta ai siti illegali.

L’autorità che regola il gioco online è al lavoro per esaminare la documentazione relativa a innumerevoli dossier, così da poter distribuire le licenze solo a chi possiede tutti i requisiti di legge, anche per quanto riguarda le garanzie richieste. Una volta contesse le autorizzazioni, i siti partiranno per cinque anni.

Quanto agli attuali siti che operano illegalmente, questi dovranno semplicemente ripartire da zero, sempre che, ovvio, gli venga concessa l’autorizzazione a operare nel mercato francese.

Nonostante lo stop in Francia, è comunque tempo per tentare la fortuna nei casinò online: quelli che vi suggeriamo oggi sono roxy palace e casino bellini .

 


Lasciaci un commento

invia