Gioco online in Corea del Sud

Anna Maria Rengo Apr 19 2010:
Gioco online in Corea del Sud

Il gioco online appassiona, e tanto, gli asiatici e in Corea del Sud non si fa di certo eccezione, a partire dagli adolescenti. Al punto che il governo ha iniziato a preoccuparsi sui possibili contraccolpi che questa diffusione può avere sulle giovani generazioni, mettendo a punto due provvedimenti che suonano come una sorta di coprifuoco.

L’obiettivo è semplice: vietare ai minorenni di accedere ai più popolari giochi via web nelle ore notturne. Secondo il quotidiano Korea Herald, gli adolescenti verranno automaticamente disconnessi dai giochi allo scoccare della mezzanotte, dell'una o delle due, a seconda delle preferenze espresse, e non potranno ricollegarsi per almeno sei ore. Inoltre compare anche un provvedimento che prevede di rallentare notevolmente le velocità di connessione se utilizzatori di giochi online minorenni sono connessi per troppo tempo.

Il sistema, al momento in fase di test su quattro giochi, verrà messo in campo nella seconda metà dell'anno, e secondo il quotidiano riguarderà 19 titoli, che rappresentato il 79% del mercato dei giochi online coreano. "Ci assicureremo anche che gli adolescenti non usino le credenziali dei genitori per giocare - ha affermato il ministro della Cultura, responsabile del provvedimento - con questo sistema speriamo di limitare i casi di dipendenza tra i giovani".

Un provvedimento che scaturisce dopo alcuni casi eclatanti scoppiati nel paese, come giocatori adolescenti deceduti dopo essere stati online per giorni e un neonato morto a causa delle incurie dei genitori troppo presi dal computer. Misure di tutela per far sì che ci si diverta, ma sempre all’insegna della sicurezza e della moderazione. È lo stesso augurio che vi facciamo per iniziare bene la settimana, magari tentando la fortuna su All slots Casino o su Bellini Casinò.


Lasciaci un commento

invia