Olanda

Maddalena Graziosi Dec 29 2009:
Olanda

Non c’è pace in Europa, o per meglio dire regolamentazione uniforme, per quanto riguarda il gioco online, e soprattutto i casinò virtuali che continuano a scalare posizioni nella classifica del gradimento dei giocatori.

Ultimo terreno di battaglia l’Olanda, che difende con le unghie e con i denti il monopolio sul gioco d’azzardo online, servendosi dell’operatore di stato De Lotto ma attirandosi una ridda di ricorsi legali.

È il caso di quello proposto da Betfair, che ha chiesto due anni fa la licenza per operare sul mercato olandese, rivolgendosi poi alla Corte di Giustizia europea al diniego di tale richiesta, mentre Ladbrokes si è rivolto alla Corte perché il governo olandese lo aveva preso di mira per aver ammesso sulle proprie piattaforme, giocatori provenienti dall’Olanda.

Secondo quanto riportato su un recente articolo del Financial Times, l’avvocato generico della Corte di Giustizia Europea avrebbe espresso il proprio parere a tal proposito affermando che i Paesi Membri avrebbero il diritto di garantire a un singolo operatore il monopolio sul gioco d’azzardo e le scommesse online, e che non sarebbero tenuti a riconoscere le licenze assegnate agli operatori da altri Paesi europei.

Secondo l’articolo 49 del Trattato della Commissione Europea però, è necessario rispettare il principio delle pari opportunità e della trasparenza, in virtù del quale, tutti gli operatori possono concorrere per ottenere l’assegnazione di una licenza per operare nel mercato del gambling online, in seguito ad una regolare richiesta, anche laddove vi sia un monopolio di stato. Il parere espresso dall’avvocato non assume tuttavia un valore legale, ma lo stesso viene solitamente preso in considerazione dalla Corte di Giustizia Europea.

Staremo dunque a vedere chi la spunterà, ingannando l’attesa magari proprio tentando la fortuna: i casinò online che su suggeriamo oggi sono Roxy Palace Casino e Unibet Casino.


Lasciaci un commento

invia