2009, l’anno d’oro di Playtech

Maddalena Graziosi Jan 28 2010:

Lieve battuta d’arresto, ma solo nell’ultimo scorcio dell’anno passato, per la crescita del fatturato della Playtech, una tra le più importanti case produttrici di software per giochi online grazie anche alla capacità di garantire la massima sicurezza e qualità delle sale da gioco virtuali che scelgono questo prestigioso marchio.

L’azienda, che è anche quotata in borsa, ha infatti chiuso il 2009 con introiti pari a 114,8 milioni di euro: un bel più 3 percento rispetto alle pur ottime performance messe a segno nel 2009. Nell’ultimo trimestre i risultati sono stati però inferiori alle aspettative. Resta il fatto che il 2009 è stato un anno decisamente positivo, soprattutto grazie al settore del poker online, che da solo ha rappresentato il 29% dell’intero fatturato, crescendo di 12 punti percentuali, pari a quasi 34 milioni di euro. Meno 3% invece per i prodotti di casino, che hanno raccolto 76,8 milioni in meno rispetto all’anno precedente, -7% negli ultimi 3 mesi.

Playtech opera in Paesi di tutto il mondo, ma la sua roccaforte resta l’Europa, che rappresenta il 64% del suo volume d’affari, l’Asia Pacifica raggiunge negli ultimi mesi il 30%, e nelle altre aree geografiche si distribuisce il restante 6%.

Ma la politica di espansione della Playtech prosegue senza intoppi, e nelle prime settimane del 2010, la raccolta media giornaliera registra già una crescita del 7% rispetto agli ultimi 3 mesi del 2009, a dimostrazione della solidità di una società capace di offrire il massimo nel settore in cui opera; inoltre nuovi accordi sono stati siglati nell’ultimo trimestre, tra i quali quello con Betfair, NetPlay TV, e la Lotteria Serba; ma ci sono state anche importanti acquisizioni, prima fra tutte quella della Gaming Technology Solutions.

Non resta dunque che tentare la fortuna e il divertimento sui tantissimi casinò virtuali che scelgono le garanzie offerte da Playtech: quelli che vi suggeriamo oggi sono Bet365 Casinò ed Euro Grand Casinò.

 


 

Lasciaci un commento

invia