I dubbi degli operatori

Alessandra Pagano Jul 09 2012:
I dubbi degli operatori

La buona notizia, che risale però a diverse settimane fa, è che finalmente Aams ha reso nota la data ufficiale di debutto delle slot online nei casinò punto it ossia, come ampiamente ripetuto, lunedì 3 dicembre. Ma a impensierire gli operatori che scalpitano per poter offrire i nuovi giochi c’è ora l’incognita rappresentata dalla trasformazione decisa dal governo dell’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato che secondo il decreto approvato lo scorso 27 giugno sarà accorpata all’agenzia delle Dogane, portando dunque alla nascita dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Addio dunque all’Agenzia dei giochi stabilita dal governo Berlusconi, a favore della quale si erano già espresse le competenti commissioni di Camera e Senato, in favore di una ‘razionalizzazione’, questa almeno la definizione del viceministro all’Economia Vittorio Grilli, che però sta suscitando diverse reazioni e perplessità. C’è chi teme che con l’accorpamento la lotta ai punto com possa essere in qualche misura affievolita, e chi ipotizza che in questo scenario di trasformazione e accorpamento, possano rallentarsi le procedure che avrebbero dovuto portare al debutto senza alcun ulteriore rinvio delle slot online. Intanto, due notizie sono certe: entro il 27 agosto il decreto legge dovrà essere convertito in legge, pena la sua decadenza.

Inoltre, è già iniziato l’iter in Senato e dopo il sì preventivo della commissione Affari costituzionali sui presupposti di costituzionalità del provvedimento (appunto, il carattere di ‘urgenza’) il testo è all’esame in sede referente della quinta e sesta commissione. Giovedì prossimo scade il termine ultimo per la presentazione degli emendamenti, e c’è da aspettarsi che molti saranno quelli relativi all’articolo 3, quello che appunto decide la sorte di Aams, oltre che di Assi.


Lasciaci un commento

invia